Carpa erbivora o Amur - FipsasLodi

Associazione dei Pescatori Sportivi e Subacquei Lodigiani
Sezione Provinciale Convenzionata F.I.P.S.A.S. - Milano/Lodi
Piazzale degli Sport, 1 - Lodi - Tel.02 2046863
Orari di Segreteria: da Lunedì a Giovedì - 9 * 12,30 - 13,30 * 17 - Venerdì - Sabato e Festivi chiuso
Vai ai contenuti

Carpa erbivora o Amur

Abitanti acque > Pesci Alloctoni

Specie ittica: Alloctona
Classe: Osteitti
Ordine: Cipriniformi
Famiglia: Cyprinidae
Nome scientifico: Ctenopharyngodoni dellus
Nome italiano: Carpa erbivora o Amur

Morfologia:
la Carpa erbivora ha corpo affusolato e slanciato, più simile nella forma al Cavedano che alla Carpa. La testa è piuttosto larga ed il muso è relativamente corto; la bocca è ampia, terminale e priva di barbigli. Il dorso è di colore scuro, i fianchi bruno-argentei, il ventre bianco; le pinne hanno una colorazione abbastanza variabile, con toni dal bruno all'arancione.
Riproduzione e accrescimento:
in Italia la Carpa erbivora non si riproduce in natura; nelle località di origine la frega ha luogo tra aprile ed agosto. Dove le condizioni ambientali lo consentono raggiunge la maturità sessuale dopo aver superato i 2 anni di età ed una lunghezza di circa 60 cm. L'accrescimento è molto rapido: la Carpa erbivora può raggiungere 5 Kg di peso già al termine del terzo anno di vita. Le massime dimensioni raggiunte oltrepassano i 20 Kg di peso.
Alimentazione:
gli adulti sono onnivori, anche se la dieta è composta quasi esclusivamente da piante acquatiche; i giovani sono prevalentemente planctofagi.
Habitat:
vive di preferenza nelle acque stagnanti o a lento corso (zona a Ciprinidi), soprattutto nei luoghi più ricchi di vegetazione. E' in grado di tollerare bene variazioni anche notevoli di temperatura, salinità ed ossigenazione, ma se i fattori ambientali non sono ottimali non è in grado di riprodursi naturalmente.
Comportamento:
nelle località di origine (Asia orientale) la riproduzione ha luogo in piena corrente; le uova rimangono sospese nell'acqua e trascinate a valle dalla corrente stessa; la schiusa avviene perciò a molti chilometri di distanza dai luoghi di deposizione.
Distribuzione:
è originaria dei bacini dei fiumi Amur (Russio) e Yangtzee (Cina). In Italia è stata introdotta nel tentativo di limitare l'eccessivo sviluppo delle piante acquatiche, che costituiscono il suo principale alimento.

Copyright © 2004 - 2018 · FIPSAS LODI · all rights reserved.
Torna ai contenuti