Delfino comune - FipsasLodi

Associazione dei Pescatori Sportivi e Subacquei Lodigiani
Sezione Provinciale Convenzionata F.I.P.S.A.S. - Milano/Lodi
Piazzale degli Sport, 1 - Lodi - Tel.02 2046863
Orari di Segreteria: da Lunedì a Giovedì - 9 * 12,30 - 13,30 * 17 - Venerdì - Sabato e Festivi chiuso
Vai ai contenuti

Delfino comune

Abitanti acque > Mammiferi marini

Classe: Mammiferi
Ordine: Cetacei
Famiglia: Delphinidae
Nome scientifico: Delphinus delphis
Nome italiano: Delfino comune

Morfologia:
Il Delfino Comune è un cetaceo dalla corporatura piuttosto robusta e dalla colorazione peculiare. Presenta il dorso molto scuro, quasi nero, e un ventre chiaro. Tra dorso e ventre, sui fianchi, si estende un disegno a forma di clessidra, composto da due macchie allungate delle quali la piu vicina al capo è di colore giallognolo mentre quella in direzione caudale è di color grigio.
Riproduzione e accrescimento:
Dimensioni: Maschio 2 - 2.6 mt Femmina 2 mt. Peso: 130 kg. Età della maturità sessuale: Maschio 5-12 anni Femmina: 6-7 anni. Periodo di gestazione: 12 mesi. Lunghezza alla nascita: 0.7 mt. Peso alla nascita: 9.5 Kg. Periodo di allattamento: 12 mesi. Stagione riproduttiva: Primavera. Durata della vita: 20 anni
Alimentazione:
Il delfino comune si ciba di piccoli pesci e cefalopodi che cattura immergendosi sulla scarpata continentale, raggiungendo una profondità di caccia di 300mt. Ciononostante si spinge spesso al largo.
Comportamento:
Il delfino comune nuota in branchi di 50-100 individui ma nelle acque tropicali puo formare branchi di anche 2000 individui che spesso vocalizzano in modo tanto "chiassoso" da essere udibili anche a distanza. Durata di immersione: 8 minuti. Profondità di immersione: -300mt. Velocità massima di nuoto: 65 Km/h
Distribuzione:
Il delfino comune è diffusissimo su scala mondiale e si può trovare in ogni mare temperato o tropicale, compresi i mari chiusi come il Mar Nero. Il delfino comune è presente in Mediterraneo ma è raro avvistarlo. Forma branchi di poche decine di individui e nuota sia vicino alla costa che al largo. Il santuario dei cetacei, quell'area di mare compresa tra imperia, montecarlo e la corsica, è un buon luogo di osservazione per questi cetacei. altri luoghi d'osservazione idonei sono le isole a sud d'Italia (ventotene, ustica) e le coste croate dell'Adriatico.

Copyright © 2004 - 2018 · FIPSAS LODI · all rights reserved.
Torna ai contenuti