Lamantino - FipsasLodi

Associazione dei Pescatori Sportivi e Subacquei Lodigiani
Sezione Provinciale Convenzionata F.I.P.S.A.S. - Milano/Lodi
Piazzale degli Sport, 1 - Lodi - Tel.02 2046863
Orari di Segreteria: da Lunedì a Giovedì - 9 * 12,30 - 13,30 * 17 - Venerdì - Sabato e Festivi chiuso
Vai ai contenuti

Lamantino

Abitanti acque > Mammiferi marini

Classe: Mammiferi
Ordine: Sirenidi
Famiglia: Trichechidae
Nome scientifico: Trichecus manatus
Nome italiano: Lamantino

Morfologia:
Il lamantino è un mammifero marino dal corpo idrodinamico, simile a quello di una foca. E' riconoscibile per la coda arrotondata, a forma di pala, che permette il nuoto e gli spostamenti verso alto e basso, e per il muso che presenta ampie guance e lunghi baffi. A distinguere il lamantino da tutti gli altri mammiferi son le vertebre cervicali: 6 invece che 7. La bocca è circondata da labbra muscolose che permettono all'animale di brucare le piante acquatiche; il lamantino è infatti una specie vegetariana e possiede un intestino lunghissimo (45 mt) che permette di trattenere a lungo il cibo e di digerirlo lentamente. Caratteristica fisica importante sono le mammelle che nella femmina sono sviluppate, e in posizione ascellare. Gli occhi sono piccoli e la vista non è molto sviluppata. A ciò supplisce un udito molto fino e un olfatto ben sviluppato. I lamantini non sono in grado di eco localizzare come i cetacei.
Riproduzione e accrescimento:
Dimensioni: 2,6 - 4,6 mt. Peso: Maschio 350 - 1600 Kg. Età della maturità sessuale: Maschio 8 anni Femmina 4 anni. Durata della vita: 60 anni. Periodo di gestazione: 13 mesi. Cuccioli per parto: 1. Lunghezza alla nascita: 1.2mt. Peso alla nascita: 30Kg. Periodo di allattamento: 15 mesi. Stagione riproduttiva: Primavera - Inizio Estate
Alimentazione:
Il lamantino si nutre di piante acquatiche e, talvolta, di alghe.Le piante acquatiche sono assaggiate prima di essere ingoiate, per evitare l'ingestione di specie tossiche. Spesso le piante producono delle sostanze irritanti per l'animale, il quale però risolve l'inconveniente con la produzione di sostanze che annullano gli effetti indesiderati. Il Lamantino è l'unico erbivoro d'acqua dolce e per la sua abitudine di brucare sott'acqua viene chiamato in spagnolo Vaca Marinha.
Comportamento:
Nel periodo riproduttivo, la femmina è accompagnata da 6-8 maschi, con i quali s'accoppia. E' generato un unico piccolo, dopo circa un anno di gestazione. Il cucciolo viene allattato per un anni circa ma già dopo qualche settimana può nutrirsi di vegetali.
Rimane comunque in compagnia della madre sino ai 2 anni per imparare quali piante mangiare, dove trovarle e le rotte degli spostamenti. Il giovane non è in grado di riprodursi sino ai 4-8 anni. Il fatto che il lamantino non si possa riprodurre sino ai 4-8 anni e che generi un unico piccolo, comporta un basso aumento della popolazione. Il lamantino non possiede corde vocali, e la comunicazione avviene attraverso una sorta di cinguettio e squittio.
Distribuzione:
Il Lamantino vive in acque costiere o fluviali, calde e poco profonde. Si possono distinguere 3 specie che occupano 3 areali distinti: T. manatus che vive in Florida, nei Caraibi e nel nord del SudAmerica - T. senegalensis che vive lungo le coste africane dal Senegal all'Angola e T. inunguis che vive nel Rio delle Amazzoni.

Copyright © 2004 - 2018 · FIPSAS LODI · all rights reserved.
Torna ai contenuti