Narvalo - FipsasLodi

Associazione dei Pescatori Sportivi e Subacquei Lodigiani
Sezione Provinciale Convenzionata F.I.P.S.A.S. - Milano/Lodi
Piazzale degli Sport, 1 - Lodi - Tel.02 2046863
Orari di Segreteria: da Lunedì a Giovedì - 9 * 12,30 - 13,30 * 17 - Venerdì - Sabato e Festivi chiuso
Vai ai contenuti

Narvalo

Abitanti acque > Mammiferi marini

Classe: Mammiferi
Ordine: Cetacei
Famiglia: Monodontidi
Nome scientifico: Monodon monoceros
Nome italiano: Narvalo

Morfologia:
Il narvalo presenta una colorazione biancastra costellata di macchie più scure sul dorso e più chiare sul ventre. La dentatura comprende due soli denti sulla mascella, di cui quello dell'arcata sinistra nel maschio è a crescita continua: orientato in avanti, si sviluppa con un andamento a spirale sinistrorsa, assumendo a poco a poco la forma di un unicorno, e raggiungendo la lunghezza straordinaria di circa 3 m. Il simmetrico dell'arcata destra, come pure i due denti della femmina, crescono soltanto per pochi centimetri nello spessore della mascella, senza emergere dalla gengiva. Il narvalo è privo di pinna dorsale e non presenta il caratteristico muso a becco comune a molti altri odontoceti.
Riproduzione e accrescimento:
I piccoli nascono più scuri e si schiariscono con l'età. La femmina arriva a misurare 4,2 m di lunghezza, il maschio circa 4,7. Il sistema sociale e il comportamento riproduttivo del narvalo non sono conosciuti, sebbene il dimorfismo sessuale (la presenza dell'unicorno nel maschio e non nella femmina) suggerisca che i maschi si esibiscano e combattano per il diritto all'accoppiamento. In effetti sono stati osservati alcuni maschi duellare servendosi delle zanne e ne sono stati avvistati alcuni con i denti parzialmente rotti o con frammenti di zanne conficcati nelle carni.
Alimentazione:
Il narvalo si nutre di pesci, crostacei e, in particolare, di molluschi cefalopodi, che pesca anche in acque profonde.
Comportamento:
E' un animale gregario, che vive in piccoli gruppi di 2-12 individui ma che, durante le migrazioni stagionali, forma branchi più popolosi. Da alcune osservazioni è emersa una tendenza di questo animale a formare gruppi uniformi per sesso e fascia d'età, che risulta più netta durante le migrazioni.
Distribuzione:
vive nel Mar Glaciale Artico.

Copyright © 2004 - 2018 · FIPSAS LODI · all rights reserved.
Torna ai contenuti