Tecniche di pesca - Apssl-Fipsas Lodi

Vai ai contenuti

Tecniche di pesca

Agonismo > Tecniche di pesca
Canne Bolognesi
Canne Roubaisienne
Canne da Inglese

Come ogni competizione agonistica, anche la pesca sportiva ha bisogno di “campi di gara” con requisiti particolari.
E la ricerca di località su canali, fiumi e laghi adatti a tale scopo è una delle maggiori preoccupazioni degli organizzatori di gare di pesca.
I campi di gara per manifestazioni agonistiche sono scelti dagli organizzatori con diversi criteri, ed hanno per obiettivo comune la migliore pescosità ed una accettabile uniformità. Una Società organizzatrice che aspira ad ottenere per la sua gara una fama di prestigio, curerà la scelta di un campo non solo pescoso ma soprattutto uniforme.
Il pescatore deve tenere conto del continuo mutare del regime delle acque, dei periodi di asciutte, inondazioni e piene; questi portano dei mutamenti nella conformazione delle sponde e del fondale.
Inquinamenti e ripopolamenti, insieme alla riproduzione naturale, determinano nel tempo variazioni delle specie prevalenti. Sono possibili, col tempo, anche cambiamenti alle vie di accesso alle sponde.
Nell’esporre le varie tecniche di pesca nei diversi campi, sono evidenziate quelle maggiormente esplicate e ricorrenti, tenendo presente l’evidente presupposto che i partecipanti alle gare di pesca sono pescatori di una certa capacità.
Ciononostante risulterà utile anche ai pescatori per diletto, perchè vengono esposti dati concreti sulle portate dei galleggianti, e sulla distribuzione delle piombature e delle dimensioni degli ami, nonché notizie relative alla pasturazione ed alle esche.
Le piantine cartografiche e le fotografie sono state realizzate con il solo scopo di offrire la visione delle sponde e delle acque, dove il pescatore non pratico dei luoghi sappia in anticipo come è il campo di gara in cui si reca.

Torna ai contenuti