Trota fario - FipsasLodi

Associazione dei Pescatori Sportivi e Subacquei Lodigiani
Sezione Provinciale Convenzionata F.I.P.S.A.S. - Milano/Lodi
Piazzale degli Sport, 1 - Lodi - Tel.02 2046863
Orari di Segreteria: da Lunedì a Giovedì - 9 * 12,30 - 13,30 * 17 - Venerdì - Sabato e Festivi chiuso
Vai ai contenuti

Trota fario

Abitanti acque > Pesci Alloctoni

Specie ittica: Alloctona
Classe: Osteitti
Ordine: Clupeiformi
Famiglia: Salmonidae
Nome scientifico: Salmo trutta
Nome italiano: Trota fario

Morfologia:
la Trota fario presenta un corpo affusolato ed allungato, la bocca grande, le scaglie piccole. Come tutti gli appartenenti alla famiglia dei Salmonidi, ha una seconda piccola pinna dorsale situata posteriormente alla prima e caratterizzata dal non avere raggi ossei di sostegno (pinna adiposa). La colorazione e le dimensioni possono essere variabili, anche in relazione all'ambiente in cui vive: in genere presenta dorso scuro e fianchi argentei, con un numero variabile di macchie rosse e macchie nere sparse per il corpo. Le pinne ventrali, le pettorali e l'anale sono giallastre, la caudale è più scura lungo il margine.
Riproduzione e accrescimento:
si riproduce da ottobre a gennaio, in acque poco profonde e a fondo ghiaioso. La piena maturità sessuale viene di solito raggiunta a 2-3 anni nei maschi e a 3-4 anni nelle femmine. Il numero delle uova varia da 800 a 2.000 per kg di peso e il loro diametro varia da 4 a 6 mm. L' accrescimento è in genere veloce e alla fine del primo anno di vita le giovani Trote possono già raggiungere i 15 cm di lunghezza, per misurarne 20 alla fine del secondo. Nei torrenti la Fario non supera di solito i 40 cm di lunghezza, nei laghi e nei fiumi più ampi può raggiungere fino a 10 Kg di peso.
Alimentazione:
si ciba soprattutto di insetti (adulti e larve) e crostacei; quando raggiunge le maggiori dimensioni si alimenta prevalentemente di pesci.
Habitat:
è la tipica abitatrice del tratto montano dei corsi d'acqua europei (zona a Salmonidi), ma vive anche nei laghi con acque fredde e ricche di ossigeno.
Comportamento:
durante il periodo riproduttivo la Fario risale i corsi d'acqua alla ricerc a di aree di frega idonee; le uova vengono deposte in piccole buche scavate dalle femmine con la coda sul fondo dei corsi d'acqua.
Distribuzione:
la Trota fario è una specie diffusa dall'uomo nelle acque di molte parti del mondo, ma originaria dell'Europa. In Italia è presente nella penisola e nelle isole.

Copyright © 2004 - 2018 · FIPSAS LODI · all rights reserved.
Torna ai contenuti